I motivi per cui un’azienda dovrebbe essere sui social

//I motivi per cui un’azienda dovrebbe essere sui social

Negli ultimi anni si è visto come internet e i social hanno cambiato il modo in cui il consumatore si interfaccia alle aziende. Se un tempo il contatto diretto era prediletto, ora le statistiche dimostrano come prima che un’azienda venga contattata o scelta da un cliente, quest’ultimo abbia raccolto informazioni su di essa tramite il web o i social dove avere una buona presenza e una forte reputation è ormai un MUST.
Non dimentichiamo anche come la tecnologia si è evoluta negli ultimi 10 anni .  La diffusione di smartphone e tablet hanno cambiato la nostra vita quotidiana e i social networks sono strettamente connessi ad essi, tanto che vengono ormai pre-installati su tutti i dispositivi . Questi strumenti ormai da anni consentono a tutti di essere sempre in contatto ma non solo ,perchè ci informano costantemente su quello che ci accade intorno e di conseguenza anche sull’esistenza di nuovi prodotti , nuove aziende , nuove offerte sempre più competitive.

Come si puo pensare dunque di non farne parte  ?

Un’azienda non puo più fare il grave errore di sottovalutarne il potenziale.

Essere SOCIAL significa farsi conoscere da un ampio bacino di utenti interessati e di avere maggiori opportunità di incrementare il proprio business. Per non parlare del passaparola che si può generare online, con ovvi risultati sorprendenti, sfruttando il grande potere della rete di diffondere le notizie in maniera rapida a tutto il popolo web a livello globale.

La crescita delle funzionalità dei social è davvero sorprendente e vengono rilasciati costantemente aggiornamenti che ne velocizzano sempre più l’uso .

I social networks sono oggi degli strumenti utili inoltre a veicolare il traffico generato sui profili privati o pagine pubbliche ai vari siti aziendali o viceversa. La media d’uso giornaliera è statisticamente dimostrato supera le due ore per utente e non solo tra i giovani. Scorrendo tra post e immagini poi appaiono comunque anche banner pubblicitari che rispetto al passato possono, se ben presentati, suscitare interesse nell’utente stimolandolo a cliccare . Questi banner poi possono possono dirottare a una pagina dove è presente l’e-commerce dell’azienda ( la famosa landing page ) dove dopo il click ci sono delle buone possibilità di acquisto da parte dei visitatori che aumenteranno cosi il fatturato per le attività .

Si è sviluppato senza dubbio un altro modo di mettersi in gioco per le imprese rispetto al passato e nonostante per quanto descritto tutto possa apparire più semplice in realtà sappiate che non lo è  . Tanti sono gli aspetti da non sottovalutare e ora avendo i mezzi bisogna anche imparare ad usarli se si vuole ottenere dei risultati a partire dalla creazione di relazioni con gli utenti , capire come influenzarli nelle decisioni di acquisto , saper selezionare dei target a cui si vuol far riferimento ( tramite tool come insight su facebook ad esempio) e saper dare infine ascolto alle esigenze del cliente dandogli un’assistenza on-line 2.0 assicurando tempi di risposta ancora più brevi rispetto al passato.

Non diffidate! E soprattutto non abbattetevi ! Se siete ancora affezionati al cartaceo sappiate che non è ancora superato .

Certo è che tramite strumenti come i social potremmo fare un favore all’ambiente o a volte unire anche l’utile al dilettevole durante una campagna pubblicitaria dando qualche sbirciatina tra i post delle nostre pagine personali ,ma di questi tempi e per quelli che verranno c’ è da prenderne atto, se non vogliamo che le nostre attività si limitino bisogna essere SOCIAL.

About the Author: